,

Cibo spazzatura e glicemia, cosa sapere.

Non so a te ma a me non è mai piaciuto di sentir parlare di cibo e di spazzatura nella stessa frase. Eppure molto di quello che la “dieta occidentale” ci propone come cibo può essere considerato a buon diritto immondizia per il nostro organismo.

Snack, prodotti dei fast food, cereali glassati, dolci di farina bianca raffinata, cibi confezionati e molto altro ancora, sono di qualità veramente bassa e posseggono uno scarso valore nutrizionale.

Perché ci piacciono tanto anche se è risaputo che non sono sani?

La risposta è molto semplice: perché sono spesso pronti, comodi da utilizzare, economici e anche buoni visto che sono stati concepiti per stimolare il palato. Quest’ultima caratteristica, inoltre, ci spinge a consumarne sempre di più con conseguenze nocive per la nostra salute.

Ho letto molti studi su questo argomento e la situazione mi sembra abbastanza preoccupante. Da più ricerche è emerso che questa tipologia di dieta potrebbe essere la più grande preoccupazione per la salute globale delle nostre generazioni attuali e future.

La diffusione del diabete di tipo 2 è in continua crescita

Questa malattia impedisce al corpo di produrre quantità di insulina sufficienti a regolare il livello di glucosio nel sangue oppure impedisce all’insulina di agisce in modo soddisfacente.

L’accumulo cronico di glucosio che ne consegue può avere effetti molto pericolosi per la vita come l’infarto, l’insufficienza renale, vari problemi di circolazione e anche la morte prematura.

Non so se condividi con me la preoccupazione per queste abitudini alimentari così nocive e difficili da migliorare, in una società sempre di corsa come la nostra. Cosa ne pensi?

I ricercatori conducono studi dettagliati da anni sugli alimenti altamente trasformati e raffinati che compongono la nostra dieta. Da tutti i risultati emergono sintomi comuni:

  • alterazioni della regolazione del glucosio nel sangue;
  • affaticamento dei reni e del sistema endocrino;
  • sviluppo definitivo di malattie croniche come il diabete 2.

Scegliere un’alimentazione il più sana possibile

Mangiare bene è possibile e soprattutto indispensabile, anche se siamo sempre di corsa o fuori casa. Forse sarà difficile organizzarti i primi tempi. Quando troverai il tuo metodo, però, preparare i pasti in modo salutare diventerà un’abitudine semplice della tua routine quotidiana. Non preoccuparti!

Come aiutare il tuo metabolismo

E se da solo proprio non ci riesci puoi contare sui prodotti dōTERRA della linea Smart & Sassy. Sono prodotti che supportano correttamente il metabolismo e stimolano il benessere generale del corpo aiutandoti a mantenere un peso ottimale.

Se vuoi ottenere maggiori benefici, inoltre, con la linea Smart & Sassy puoi integrare la Miscela Metabolica di oli essenziali, la bevanda Contrōl e il mix per frullato TrimShake. Potrebbero anche esserti utili gli integratori della stessa linea. Ma scopriamo insieme questi prodotti Smart & Sassy e la loro utilità nel potenziare il metabolismo, gestire l’appetito e mantenere alto l’umore.

Miscela Metabolica

Questa miscela di oli essenziali è stata progettata per aiutare a mantenere il proprio peso ottimale. È composta dall’olio essenziale di Pompelmo, Limone, Menta piperita, Zenzero e Cannella.

Benefici:

  • aiuta a mantenere un metabolismo sano;
  • permette di gestire gli attacchi di fame improvvisi;
  • rilassa lo stomaco e migliora l’umore;
  • è diuretica, stimolante e priva di calorie.

Softgels

Le Softgels sono capsule gelatinose contenenti la Miscela di oli essenziali brevettata Smart & Sassy di dōTERRA. Sono un prodotto utile al raggiungimento del proprio peso ottimale in modo naturale.

Benefici:

  • aiutano il metabolismo a mantenersi in equilibrio;
  • facilitano la gestione della fame improvvisa;
  • stimolano una digestione sana;
  • sono perfette per qualsiasi programma di controllo del peso.

Contrōl

La bevanda Contrōl è particolarmente indicata per il controllo dell’appetito. È disponibile in un mix in polvere da assumere in qualunque ora del giorno quando la fame ti assale all’improvviso.
Smart & Sassy Contrōl contiene l’estratto di spinaci chiamato Appethyl che ha la capacità di ridurre sensibilmente l’appetito fino a sei ore.

Benefici:

  • aiuta a controllare l’appetito e a gestire le dimensioni delle porzioni;
  • abitua a mantenere una sana alimentazione;
  • può aiutare a mantenere un peso ottimale tutta la vita se lo si associa a una dieta sana e allo sport.

Contrōl è disponibile anche sotto forma di una gustosa barretta molto pratica per chi è sempre in viaggio o trascorre molte ore fuori casa.​

TrimShake

TrimShake è un mix per frullato pratico e squisito che fornisce importanti nutrienti essenziali.

Composizione:

  • EssentraTrimR, un ingrediente brevettato per la riduzione degli attacchi di fame e la sovralimentazione;
  • SolathinR, un estratto proteico speciale, da abbinare al latte magro, di mandorle, di soia, di riso o all’acqua e che procura una utile sensazione di sazietà.

V Shake

V Shake è l’alternativa vegana per i frullati destinati al mantenimento del peso. Offre gli stessi benefici di TrimShake ma i suoi ingredienti sono esclusivamente di derivazione vegetale. Il suo sapore è così versatile da poter essere associato bene ai succhi di frutta o al latte preferiti. Inoltre, è primo di dolcificanti, aromi, coloranti o conservanti artificiali.

Questi prodotti, insieme alla gamma intera di prodotti naturali dōTERRA, sono pensati per aiutarti ad avere cura del tuo corpo e del tuo benessere. Ricorda sempre di consultare il tuo medico curante prima di adoperarli e di farti suggerire da un esperto.

Allora, cosa prepari oggi? Qualunque cosa sia, io spero che sia sana e da gustare con lentezza, che ti faccia bene e ti mantenga in forma. Buon appetito!

Sono a tua disposizione se hai bisogno di una consulenza sull’uso dei prodotti naturali dōTERRA a favore di una corretta alimentazione. CLICCA QUI e parliamone insieme.

,

Cos’è un massaggio eseguito con oli essenziali?

Conosciamo tutti i benefici che un buon massaggio può produrre sul nostro benessere. Stress, tensioni, nervosismo e sentimenti negativi possono essere spazzati via da questa stimolazione efficace e in qualche modo “accudente”. In fondo, quando riceviamo un massaggio, è come ricevere un’attenzione, una cura che fa bene al corpo ma anche al nostro spirito.

Parto da questa premessa perché mi piacerebbe farti conoscere la potenza che acquistano i massaggi se eseguiti utilizzando gli oli essenziali. Che siano spalmati sul corpo o diffusi nell’ambiente, infatti, le fragranze naturali degli oli hanno proprietà lenitive e profumano piacevolmente l’ambiente.

BENEFICI

Durante il massaggio, le molecole di olio essenziale arrivano al sangue e al cervello, amplificandone gli attesi effetti rilassanti. Questa potenzialità è stata anche riconosciuta dai ricercatori dell’Università tedesca della Ruhr che studiano l’aromaterapia.

I benefici che si ottengono da un massaggio con oli essenziali sono, infatti, molteplici e puoi utilizzarli autonomamente da casa, senza ricorrere per forza all’aiuto di un centro benessere. Niente male, mi pare, che ne pensi?

Io non riesco a farne a meno e ci tengo a descriverti, di seguito, alcuni dei benefici che si ottengono. Spero, così, di esserti utile nel riequilibrare il tuo corpo regalandoti un sano rilassamento.

Cominciamo:

  • i dolori muscolari conseguenti all’attività sportiva diminuiscono sensibilmente;
  • gli stati infiammatori vengono ridotti e si riscontra un significativo aumento della flessibilità;
  • l’artrite e i dolori articolari diventano più sostenibili;
  • il mal di schiena si allevia;
  • la circolazione sanguigna migliora;
  • i crampi si allentano;
  • la pelle risulta idratata e nutrita;
  • le smagliature e le cicatrici si attenuano;
  • stress e depressione vengono combattuti in modo naturale;
  • il sonno migliora;
  • (per le donne) i dolori mestruali diminuiscono progressivamente;
  • se condividi il massaggio col partner, si rafforza la coppia e si accresce la passione.

L’elenco, ti assicuro, non si esaurisce qui. Ti ho giusto dato un’idea dei benefici che puoi ottenere scegliendo questa tecnica a favore del tuo benessere.
Se a questo punto ti senti già bene soltanto al pensiero di ricevere il tuo massaggio, mi sembra indicato suggerirti come utilizzare gli oli e quali scegliere, per vivere al meglio l’esperienza del massaggio. Vediamoli insieme.

Come utilizzare e scegliere gli oli essenziali dōTERRA per un massaggio

Pur essendo molto potenti gli oli essenziali evaporano velocemente. Quando si utilizzano nei messaggi è utile, quindi, combinarli con un olio vettore. Quest’ultimo ha il compito di “trasportare” l’olio essenziale evitando che si dissolva subito nell’aria.

Scegliere un olio vettore efficace è importante per completare al meglio le potenzialità degli oli essenziali e per aumentare i loro benefici durante il massaggio. Tutte qualità, queste, che la linea dōTERRA ha racchiuso nel suo Olio di cocco frazionato e io mi sento libera di proportelo perché lo uso da anni e non mi ha mai delusa.

Le diverse tecniche di massaggio

Concentriamoci, quindi, sulle tecniche principali di massaggio con oli essenziali senza dimenticare che anche l’aromaterapia è efficace se non se ne vuole fare un uso diretto sulla pelle.

  • Massaggio per tutto il corpo: per eseguirlo occorre miscelare l’olio essenziale con l’olio vettore e massaggiare tutto il corpo per ottenere una sensazione di rilassamento immenso. Gli oli essenziali suggeriti da dōTERRA, in questo caso, sono Menta Piperita e Lavanda.
  • Massaggio della testa e del cuoio capelluto: questo tipo di massaggio è ideale per alleviare la tensione e per migliorare la circolazione sanguigna del cuoio capelluto. È un massaggio utile anche per combattere la forfora o il prurito e l’olio essenziale di Rosmarino dōTERRA è il più indicato.
  • Massaggio del viso: il massaggio del viso va effettuato strofinando un po’ di olio vettore infuso con olio essenziale nel palmo delle mani e poi applicandolo sul viso. Con l’aiuto di un esperto si può ricorrere anche all’antica tecnica della coppettazione (usare coppette di vetro o di bambù come ventose sulla pelle per permettere all’effetto sottovuoto creato di attivare beneficamente la circolazione). Tra gli oli essenziali suggeriti per il viso troviamo sicuramente l’Olio essenziale di Malaleuca (Albero del tè) dōTERRA.
  • Massaggio ai piedi: il massaggio ai piedi è da sempre uno dei più efficaci. Effettuarlo con un olio essenziale, sempre aggiunto a un olio vettore, amplifica incredibilmente queste potenzialità poiché i pori dei piedi sono più grandi di quelli del resto del corpo. L’olio viene, così, assorbito in profondità in modo veloce e produttivo. In questo caso si può scegliere l’efficacia dell’olio essenziale al Limone dōTERRA;
  • Massaggio all’orecchio: per l’orecchio basta usare sia il pollice che l’indice e massaggiare delicatamente il lobo con un movimento circolare. L’orecchio è, infatti, una zona molto sensibile del nostro corpo. Possiede centinaia di punti che sono in diretto contatto con i vari organi e che, se stimolati correttamente, sono capaci di garantire un giusto equilibrio all’intero organismo. Anche in questo caso l’oli essenziale di Lavanda dōTERRA si propone come il più efficace e dagli effetti duraturi.

Non dimenticare, inoltre, che combinare tra loro gli oli essenziali, dietro indicazione di un esperto, può aiutarti ad ottenere risultati superiori alle tue aspettative.

Una ricetta per te

Ti suggerirei, ad esempio, una miscela ottima per il rilassamento intenso. Ecco di seguito la ricetta:

  • 3 gocce di olio essenziale di Lavanda dōTERRA;
  • 3 goccia di olio essenziale di Legno di Cedro dōTERRA;
  • 2 gocce di olio essenziale d’Arancia dōTERRA;
  • 1 goccia di olio essenziale di Incenso dōTERRA;
  • 1 goccia di olio essenziale di Ylang Ylang dōTERRA;
  • 2 cucchiai di Olio di cocco frazionato dōTERRA (olio vettore).

Come vedi non è difficile da preparare e immagino che tu non veda l’ora di provarla!

Non dimenticare, però, che gli oli essenziali sono potenti e che possono creare delle reazioni di tipo cutaneo o allergico. Non vanno utilizzati subito in grandi quantità sulla pelle, bensì provati prima su piccole zone del braccio o della gamba, giusto per capire se fanno reazione o no. È bene, inoltre, consultare un medico prima di utilizzarli se sei in stato di gravidanza, allattamento o mentre assumi altri farmaci.

E ricorda che puoi scegliere l’automassaggio o coinvolgere il tuo partner in questa pratica di cura del corpo. In entrambi i casi, è comunque un’attenzione in più verso te stesso che non dovresti trascurare. Allora perché non renderla più speciale con l’uso degli oli essenziali?

Io non ci trovo scuse, e tu? Scrivimi pure se hai bisogno di una consulenza gratuita su cos’è un massaggio eseguito con oli essenziali e su quali oli usare. Fammi sapere cosa ne pensi e nel frattempo, buon massaggio e buon meritato relax!

,

Come usare gli oli essenziali per renderli efficaci al massimo

Le proprietà degli oli essenziali sono molteplici così come lo sono i modi di utilizzarli. Perché la loro efficacia può avere effetti più o meno immediati a seconda di come li impieghiamo.

E anche la destinazione che diamo loro è importante nella scelta di un metodo d’uso. Gli oli essenziali, infatti, hanno un campo d’impiego molto vasto che va dall’igiene domestica all’uso terapeutico personale e delle persone a noi care.

Io che li uso da tempo ho imparato alcuni procedimenti utili per usarli e mi fa piacere condividerli con te. Non preoccuparti se ti sei avvicinato a questo mondo soltanto da poco tempo: informandoti correttamente ti sarà presto facile orientarti con serenità nell’uso dei rimedi naturali.

Allora, sei pronto? Iniziamo!

COME USARE GLI OLI ESSENZIALI

Scopriamo insieme i metodi più comuni nell’uso degli oli essenziali.

  • USO PER DIFFUSIONE

L’uso per diffusione è il metodo più semplice e dolce di utilizzo di un olio essenziale. Grazie all’azione di un diffusore le gocce vengono vaporizzate nell’aria e possono, così, essere respirate. Tramite la respirazione l’olio essenziale arriva nei polmoni e quindi, nel sangue. Gli effetti degli oli così utilizzati arrivano un po’ lentamente rispetto a quelli ottenuti con altri metodi, ma non hanno controindicazioni e oltre all’effetto terapeutico, producono un odore piacevole per l’ambiente.

Puoi utilizzare da 2 a 10 gocce a seconda della grandezza dell’ambiente e dell’intensità di profumo che vuoi ottenere. L’olio va aggiunto all’acqua del diffusore facendo attenzione che la temperatura di quest’ultima non superi i 60°C altrimenti l’olio può bruciarsi.

  • USO PER INALAZIONE

Gli oli essenziali possono essere inalati aggiungendone qualche goccia all’ acqua calda. L’effetto che otterrai è maggiore rispetto a quello per diffusione. Questo metodo viene utilizzato spesso per dare sollievo in caso delle malattie delle vie respiratorie.

  • USO PER APPLICAZIONE SULLA PELLE

La pelle è capace di assorbire velocemente gli oli essenziali, soprattutto se applicati tramite massaggio. Bastano da 1 a 5 gocce per ottenere un buon effetto con rischi minori rispetto a quelli che potrebbero verificarsi nell’assunzione per via orale. Unica attenzione che devi prestare è alla reazione della pelle. Alcuni soggetti, infatti, manifestano delle irritazioni. In questi casi è bene diluire una parte di olio essenziale in 4-5 parti di un olio vegetale.

  • USO ORALE

L’uso per via orale degli oli essenziali è il metodo con gli effetti più immediati e potenti. Va eseguito solo in casi eccezionali e dietro le indicazioni di un esperto. Solitamente la quantità di gocce di olio essenziale varia da 1 a 5 e vengono diluite nel miele o in un olio vegetale. Ma ricordati sempre di effettuare una prova sulla pelle prima di ingerirli per essere sicuro che non si verifichino reazioni allergiche.

Quelli che ti ho appena descritto sono solo i metodi più utilizzati ma per iniziare il tuo viaggio nel mondo degli oli sono abbastanza utili ed efficaci.

La linea dōTERRA propone una grande varietà di oli essenziali e miscele validi per le diverse esigenze della quotidianità:

LAVANDA

Aggiungi qualche goccia di Olio essenziale di Lavanda all’asciugatrice insieme alle lenzuola o metti qualche goccia sotto il cuscino per godere di un sonno riposante e sereno. Puoi anche aggiungerla all’acqua della vasca prima di fare un bagno per ridurre gli stati ansiosi e lo stress.

MENTA PIPERITA

L’Olio essenziale di Menta Piperita, applicato localmente con un olio vettore, aiuta a ridurre i disagi intestinali. Questo olio essenziale, applicato sulle tempie e sulla parte posteriore del collo, è utile anche nella gestione del mal di testa e può essere aggiunto ai frullati per una generale sensazione di beatitudine.

LIMONE

L’Olio essenziale di Limone ha proprietà depurative importantissime. Puoi aggiungerlo all’acqua calda ogni mattina e ingerirlo senza effetti dannosi per lo smalto dei denti. Se aggiunto ad aceto e acqua è un efficace detergente domestico capace di rinfrescare l’ambiente e diffondere un generale senso di benessere.

MELALEUCA ALTERNIFOLIA (Tea Tree Oil)

Utile per la cura del corpo, l’Olio di Melaleuca ha proprietà detergenti efficaci sul la pelle sana. Puoi utilizzarlo per fare lo shampoo, applicarlo sulle unghie per rinforzarle e aggiungerlo al detergente per il viso così da ridurre le imperfezioni della pelle. È utile anche nella pulizia dei tuoi amici a quattro zampe.

INCENSO (Frankincence)

Considerato il “re degli oli”, l’Olio essenziale di Incenso è utilizzato anche nella meditazione come olio sacro capace di aiutare a raggiungere uno stato di pace e relax profondo e duraturo. Basta applicarne una goccia ai piedi ogni giorno o diffonderlo nell’aria per ottenere i suoi straordinari effetti.

ORIGANO

Per rinforzare le tue difese immunitarie non dimenticare di applicare ogni giorno l’Olio essenziale di Origano sui tuoi piedi. Il suo effetto è potente. Puoi anche utilizzarlo in cucina, aggiungendone poche gocce alla tua salsa insieme al basilico.

ON GUARD

On Guard è una miscela composta dagli oli essenziali di Arancio Dolce, Chiodi di Garofano, Cannella, Eucalipto e Rosmarino. Sono oli ideali per i loro effetti energizzanti e di rafforzamento del sistema immunitario. Può essere assunta per via orale o locale, in particolar modo sulle gengive per ridurne l’irritazione.

DIGESTZEN

Composta dall’unione degli oli essenziali di Zenzero, Menta Piperita pianta, semi di Cumino, di Coriandolo, di Anice, pianta di Dragoncello e semi di Finocchio. Digestzen è una miscela con effetti positivi sulla digestione e sul benessere complessivo dell’intestino.

Ingeriscine una goccia sciolta in acqua o spalmala sulla pancia del tuo bambino in caso di dolore addominale o disturbi da cibo.

 Il mondo degli oli essenziali è molto ricco e offre una risposta concrete alle esigenze più svariate della nostra vita e del nostro benessere di ogni giorno. Con l’aiuto di un esperto potrai scoprire sempre nuove soluzioni alle tue esigenze e scegliere una strada naturale per il benessere tuo e delle persone che ami.

Scrivimi pure per avere informazioni e chiarimenti o semplicemente per condividere la tua esperienza nell’uso degli oli essenziali. Ti aspetto!

,

Yoga e oli essenziali per ridurre agitazione, stress e sconforto

Sapevi che l’area del cervello incaricata del riconoscimento degli odori è situata vicino il centro che regola le emozioni?

Io l’ho scoperto anni fa, quando ho iniziato ad appassionarmi dei benefici dell’aromaterapia contro stati di agitazione, stress e sconforto che spesso ci assalgono. Non c’è da stupirsi, quindi, se sempre più scienziati iniziano a riconoscere l’efficacia che gli oli essenziali possono avere sul nostro benessere.

Un gruppo di ricerca peruviano, ad esempio, si è concentrato proprio sul ricorso all’aromaterapia per la gestione di questi sentimenti negativi. Ma non si è fermato a questo.

Considerando il corpo umano nella sua totalità fisica e psichica, oltre che emotiva, questi ricercatori hanno voluto dimostrare che l’aromaterapia è più efficace se combinata alla tecnica antistress più conosciuta: la meditazione. E ci sono riusciti.

Yoga e oli essenziali, infatti, sono una coppia perfetta per ottenere un incredibile benessere complessivo.

Hai storto il naso? Ti ho visto!

Che la meditazione sia una tecnica efficace per conquistare la pace interiore è noto a tutti, anche a chi non è interessato a praticarla. Eppure sarebbe così utile esercitarla un po’ nell’arco della giornata per sentirsi decisamente meglio! E abbinare gli odori a questa pratica risulta ancora più efficace.

Il nostro olfatto è capace di influenzare molte vie fisiologiche, compresa la sollecitazione degli ormoni e di altri processi metabolici. Così facendo, permette al corpo di stimolare e calmare la mente durante l’attività meditativa.

COME UTILIZZARE GLI OLI ESSENZIALI NELLA MEDITAZIONE

Gli oli essenziali possono essere utilizzati applicando poche gocce su parti specifiche del corpo come i polsi, il petto, la schiena o le braccia e respirandoli profondamente prima di iniziare l’attività.

La linea dōTERRA propone una notevole varietà di prodotti ideali a questo scopo. Tra gli oli essenziali che propone vi suggerisco quello alla Lavanda, estremamente efficace, l’olio essenziale di Arancio dolce, di Menta Piperita e di Ylang Ylang.

A seconda dell’effetto desiderato e dell’esperienza che avete nel loro uso, potete anche applicarli singolarmente o miscelati tra loro. Chiedete sempre a un esperto, però, se vi approcciate al loro utilizzo per la prima volta.

Yoga e oli essenziali, insieme, possono quindi garantirci un benessere immediato, naturale e a lungo termine che ha effetti positivi anche contro l’invecchiamento del nostro corpo e della nostra mente.

Perché non provarci, allora?

Non importa se siamo pantofolai o atleti, giovani pieni di energia o donne e uomini più avanti con l’età. Pensare al proprio benessere in modo genuino è fondamentale per vivere meglio e più a lungo. E se questo ci garantisce anche serenità e pace, mi sembra un ottimo motivo per tenerlo in considerazione.

Desidero, dunque, augurarti del tempo a dimensione di Uomo, con mente serena e profumi di calma e di pace.
SCRIVIMI pure per consigli e confronto e nel frattempo…”ohm!”

,

Come riposare meglio con rimedi naturali? Olio di lavanda e serotonina

Un buon riposo è il segreto di una buona giornata. Ce ne accorgiamo maggiormente col passare degli anni e anche se ci dispiace un po’ non sentirci più all’altezza delle “notti da leoni”, il riposo diventa per noi un amico indispensabile.

Che sia un’oretta il pomeriggio o l’intera notte a conclusione di giornate di lavoro, di studio e fatica, accogliamo con gioia il momento in cui possiamo finalmente fermarci, dormire, recuperare le energie.

Ma i fattori di disturbo che impediscono il nostro riposo non mancano mai!
E non mi riferisco soltanto al vicino poco educato con lo stereo a tutto volume o al gocciolare snervante del rubinetto che non facciamo mai aggiustare. Perché a volte, sebbene non ci siano fattori esterni scatenati a nostro sfavore, è il corpo stesso che accusa un disturbo e che non riesce a lasciarsi andare.

Cosa fare in questi casi? Come riposare meglio con rimedi naturali

Sono queste le occasioni in cu entrano in gioco gli oli essenziali con il loro effetto rilassante e rasserenante.

A dimostrazione di questa efficacia provo a descriverti di seguito una ricerca congiunta di scienziati danesi e spagnoli sugli effetti degli oli essenziali di lavanda (Lavanda aungustifolia) sul sistema nervoso centrale (SNC).

Il linguaggio sarà abbastanza scientifico ma mi piace condividere con te un esempio che dimostra come la scienza, ancora una volta, confermi l’uso tradizionale di queste sostanze naturali.

Scopriamo insieme questa ricerca

Punto di partenza dello studio sono stati gli effetti che la lavanda produce sugli obiettivi del SNC noti come regolatori della cognizione e dell’umore:

  • l’enzima monoamino ossidasi A (MAO-A);
  • il trasportatore della serotonina gamma-ammino butirrico recettore tipo A (recettore GABAA);
  • il recettore N-metil D-Aspartato (recettore NMDA).

Dalla verifica è emerso che la lavanda è capace di modulare e controllare il recettore NMDA oltre che il trasportatore della serotonina (anche detta “ormone della felicità”).

Questo recettore è, infatti, importante nei processi di apprendimento e di memoria e ha anche un ruolo nell’ipereccitabilità e tossicità del SNC.

Bloccare i recettori NMDA aiuta, quindi, a calmare il SNC avvalorando l’effetto modulatore della lavanda su di esso.

L’azione del trasportatore della serotonina, invece, viene modulata dalle proprietà della lavanda e ciò aiuta a produrre una sensazione di felicità e una regolazione positiva del sonno.

Come si fa, quindi, a non pensare al nostro corpo come una macchina meravigliosa che grazie agli elementi naturali che lo circondano (e di cui è parte) può trovare soluzioni efficaci a ciò di cui ha bisogno? Non lo so, perché a me piace vederlo così e sentirlo, in qualche modo, al sicuro. Sei d’accordo con me?

I benefici dell’olio essenziale alla Lavanda

Tra i prodotti dōTERRA l’olio essenziale alla Lavanda è perfetto per aiutare il nostro corpo a riposare bene e a conquistare una sensazione di benessere ideale ad un sonno sereno e a un meritato riposo. Io lo uso da tempo e riconosco piacevolmente i suoi benefici.

Se ti va, raccontami come ti trovi ad usarlo e nel frattempo, sogni d’oro!

,

Donne, salute ormonale e terapie naturali. Come trovare l’equilibrio grazie agli oli essenziali

Che fatica quei giorni in cui ci svegliamo già stanche, nervose o perfino tristi. E quante volte non sappiamo neppure spiegarci il perché! Ma poi, rassegnate, ricordiamo l’effetto dei nostri ormoni e la capacità che hanno di scombussolare fisico ed emozioni. Ti risulta?

Sono fatti così e li dobbiamo accettare. Perché le funzioni che svolgono per il nostro organismo sono importanti e non soltanto sul piano riproduttivo.

Ebbene sì, sono tanti i fattori che vengono influenzati dalla loro azione, come ad esempio:

  • l’apporto energetico
  • il funzionamento cerebrale
  • il benessere osseo
  • la regolazione cardiaca
  • il ciclo del sonno
  • il mantenimento de peso.

Particolare rilevanza, poi, hanno i loro effetti sulle donne in età da menopausa.

ORMONI E MENOPAUSA

Ogni donna sa che al termine del periodo di fertilità arriva per tutte quella che ho più volte sentito definire la “fase ventaglio”: vampate improvvise di calore che prodotte dalla diminuzione di estrogeni e testosterone che alternano non poco l’equilibrio e perché no, anche la pazienza. Perché al caldo si aggiungono anche sbalzo d’umore e sintomi imbarazzanti come, ad esempio, le perdite dalla vescica.

Insomma, è una situazione fastidiosa che potremmo però gestire in modo naturale.

CAMBIAMENTI ORMONALI, SCOPRIAMO INSIEME COME GESTIRLI

Sappiamo bene che ogni disturbo del nostro organismo è il sintomo di qualcosa che va individuata e capita per essere risolta.
Cosa fare dunque?

Conosco delle azioni e qualche rimedio utili per aiutarti a gestire l’equilibrio dei tuoi ormoni:

1- RICONOSCERE UN CAMBIAMENTO ORMONALE

Per prima cosa si può prestare attenzione ai seguenti sintomi e, se presenti, intervenire:

  • Irritabilità
  • Problemi digestivi
  • Fatica
  • Voglie di cibo
  • Sudorazione eccessiva
  • Aumento di peso
  • Perdita di massa muscolare
  • Libido bassa

2 -MANTENERE L’EQUILIBRIO ORMONALE
Anche in questo caso scegliere uno stile di vita sano può aiutare:

  • Dieta: frutta, verdura, cereali integrali, latticini con pochi grassi;
  • Allenamento: svolgere costantemente attività fisica;
  • Gestione del peso: aiuta a produrre nuovi ormoni;
  • Utilizzare integratori dōTERRA: con i loro fitoestrogeni a base vegetale (estratti dal lino e dal melograno) agiscono da inibitori e riducono i sintomi di malessere fisico legati alla menopausa.

 3 – SALUTE E TERAPIE NATURALI: PERCHÈ RICORRERE AGLI OLI ESSENZIALI 

Gli oli essenziali aiutano a prevenire i sintomi dei cambiamenti ormonali.

Tra i più efficaci vi suggerisco:

Eccoci, dunque!

Spero che questi piccoli consigli possano essere utili a te che mi leggi e alle persone a te care che affrontano quotidianamente i dispetti dei loro ormoni. Commenta pure il mio articolo se hai bisogno di maggiori informazioni o vuoi fare delle osservazioni. 🙂

,

Il rientro a scuola è traumatico per i tuoi ragazzi? Aiutali con prodotti naturali

Settembre, lo sappiamo, è un mese dolce e amaro. Ci accoglie con la benevolenza di chi ha gioia delle nostre vacanze e con la saggezza ammonitrice di chi ci prepara alla loro conclusione. I bambini e gli studenti lo sanno benissimo.

Non é facile iniziare quella routine quotidiana che li impegna per buona parte dell’anno. E allora perché non aiutarli?
Che tu sia un genitore o un insegnante, potresti ricorrere a due strumenti importanti per il benessere dei bambini:

  • una dieta sana capace di supportare l’organismo nello studio e nell’attenzione;
  • l’aromaterapia per stimolare e modulare le emozioni positivamente.

I prodotti dōTERRA aiutano molto in entrambe le soluzioni e sono una garanzia per ottenere i risultati che desideri. Io li uso da anni e continuo a trovarmi benissimo.

SCOPRIAMO INSIEME ALCUNE RICETTE PER IL PRANZO SCOLASTICO

  •  Panino al burro di arachidi selvatiche arancioni
  • Chips di mela alla cannella
  • Sandwich di mela e müesli alla cannella
  • Chips di cavolo con limone
  • Gocce di mandarino

E per rafforzare il sistema immunitario vi suggerisco alcuni oli dōTERRA particolarmente utili:

Nello zainetto, inoltre, potete mettere il Gel detergente per mani dōTERRA On Guard, facile da trasportare ed efficace per la pulizia prima di ogni pranzo.

L’aromaterapia, invece, può essere utilizzata sia a casa che in classe.

La diffusione aerea è il modo migliore per ricavarne benefici senza il rischio di irritazioni cutanee.

Quali oli usare, dunque?

Te ne suggerisco alcuni in base alle esigenze che di solito avvertono i bambini al termine di una giornata di apprendimento e di stanchezza.

Da diffondere nell’aria, sono utili:

  • Olio essenziale Vetiver, adatto ad equilibrare le emozioni dopo una lunga giornata a scuola;
  • Olio essenziale di Menta Piperita per i giorni di particolare stanchezza.

Da applicare su collo del bambino, invece, suggerisco:

  • PastTense per equilibrare le emozioni;
  • InTune per aiutare nella concentrazione.

Studiare è un lavoro e richiede energie e concentrazione che a volte potrebbero mancare,  sei d’accordo anche tu?

Proviamo ad aiutare i nostri bambini coi rimedi sani e garantiti del marchio dōTERRA. Buon ritorno a scuola!

,

Stanco di detersivi chimici? Crea il tuo Sapone piatti naturale con gli oli essenziali

Il mio interesse per i prodotti naturali è nato spontaneamente dal grande amore che nutro per la Natura e per ciò che ne fa parte. E se mi stai leggendo, di certo la ami anche tu.

Sarai, quindi, d’accordo con me che è importante prendersene cura cominciando anche dalle azione più semplici che compiamo ogni giorno. Ebbene, la mia proposta di oggi si concentra su una delle cose che compiamo quotidianamente, anche due volte al giorno: lavare i piatti!

Perché anche per lavare i piatti si può scegliere una soluzione più ecologica e rispettosa della pelle rispetto ai prodotti di massa, senza trascurare il fatto che spesso è anche più economica. Scopriamola insieme!

Crea il tuo sapone naturale

Ecco la ricetta per creare vun detersivo ottimo nella rimozione del grasso, abile nel dare lucentezza alle stoviglie e capace di risvegliare i sensi.

Ingredienti

Come realizzare il sapone

Pulisci una bottiglia grande e riempila di sapone di Castile (diluito se si utilizza un concentrato). Aggiungi, poi, gli oli essenziali e agita tutto. Versane 1-2 cucchiai da tavola nell’acqua dei piatti e inizia pure a lavarli normalmente.

Vantaggi

  • Rispetti l’ambiente
  • Proteggi le tue mani
  • Risparmi!

Questi aspetti non sono certo da trascurare. Sei d’accordo?

Sappiamo bene quanto sia facile e frequente che gli scarichi delle nostre abitazioni inquinino fiumi e mari con tutto quello che gli versiamo dentro. Anche i detersivi tradizionali sono composti da sostanze che non vengono smaltite facilmente e che alterano inesorabilmente l’ambiente.

Non dimentichiamo, inoltre, che l’operazione di lavaggio dei piatti, che spesso risulta anche noiosa, può trasformarsi in un danno per le mani se i prodotti utilizzati sono troppo forti e non tutelano la pelle.

Infine, l’aspetto economico sul lungo tempo è evidente: di questo sapone basta soltanto un cucchiaio da tavola (2 nei casi di sporco eccessivo) e l’effetto che si ottiene non è inferiore a quello ottenuto con una quantità maggiore di sapone industriale.

Realizzare un prodotto home made, infine, è anche appagante oltre che vantaggioso. Cosa stai aspettando, allora?

Buona preparazione e fammi sapere se il Sapone naturale creato con questa ricetta ha soddisfatto le tue aspettative!

,

Età, memoria ed oli essenziali. Come possono aiutarti?

Col passare del tempo la nostra memoria sembra stancarsi un po’. Capita anche a te?

Non è una sensazione piacevole ma è prevedibile e anche se a volte si accetta con rassegnazione, non è male trovare soluzioni che ci aiutino a mantenere il nostro sistema nervoso in allenamento. Gli oli essenziali possono essere un utile rimedio da tenere in considerazione.

Vediamo insieme perché

I fattori che influenzano il declino cognitivo legato all’età e alla perdita di memoria sono molteplici, ma gli elementi che in questo momento ci interessano di più sono due:

  • l’enzima acetilcolinesterasi (AChE), perché la perdita di memoria è legata proprio alla morte dei neuroni colinergici, ossia di quei neuroni il cui neurotrasmettitore è l’acetilcolina scomposta e indebolita da questo enzima;
  • le placche amiloidali, che sono gruppi anormali della proteina beta-amiloide causa della morte delle cellule neuronali.

Per una persona che soffre di perdita di memoria, quindi, sarebbe utile

  • poter bloccare l’attività di AChE per ripristinare la funzione dei restanti neuroni colinergici;
  • prevenire la formazione delle placche.

Se, a questo punto, ti stai chiedendo cosa c’entrano gli oli essenziali, te lo spiego subito.

Il parere degli studiosi

Gli scienziati danesi dell’Università di Copenaghen hanno recentemente pubblicato un interessante studio sugli effetti di vari estratti vegetali sul sistema nervoso centrale.

Scopo del loro esperimento? Studiare l’attività di questi estratti di piante su obiettivi rilevanti per la memoria.

Le piante esaminate dai ricercatori sono 35, tra cui: origano, rosmarino, olivo selvatico, chiodi di garofano, lavanda, salvia, melissa e menta verde.

È stato scoperto che questi estratti vegetali possiedono la capacità di prevenire la formazione di placche amiloidi utilizzando uno specifico test chiamato fibrillazione T-tioflavin T (che non approfondiamo in questa sede, ma che è stato considerato efficacissimo).

La scoperta di queste proprietà è stata, poi, avvalorata anche dalla efficacia inibitoria degli estratti contro l’azione dell’AChE.

Tra gli inibitori più potenti gli scienziati hanno individuato l’estratto di cumino e di altre nove piante tra cui origano, timo e chiodo di garofano.

Cosa dire? La natura e le sue piante hanno sempre un potenziale incredibile nel supporto del nostro benessere e della nostra salute. Gli oli essenziali sono il mezzo attraverso il quale possono esprimersi a nostro favore.

Io confido nel progresso della ricerca in questa direzione per un aiuto di tipo naturale a sostegno del nostro organismo. E tu?

,

Come ritrovare il sorriso grazie agli oli essenziali

Ridere è respirare, respirare è Vivere”.

A dirlo non sono io ma Richard Romagnoli, Ambasciatore dello Yoga della Risata. Io, comunque, condivido a pieno questa riflessione e la considero un promemoria quotidiano. Sei d’accordo anche tu?

Nessuno mette in dubbio che la vita non sia sempre semplice ma non ci dobbiamo scoraggiare. È bene riflettere su come poter affrontare i periodi negativi e a quale aiuto ricorrere per superarli quando il loro peso è troppo grande o duraturo per noi. Ritrovare il sorriso non è impossibile!

E gli oli essenziali sono un supporto particolarmente efficace.

Ti spiego perché. La natura sa prendersi cura di noi sotto tutti i punti di vista. Anche quando siamo tristi lei ha un rimedio sano e adeguato per restituirci la serenità.

Gli oli essenziali delle piante hanno, infatti, proprietà regolatrici dell’umore che aiutano a cambiare prospettiva e ad assumere un atteggiamento positivo durante la giornata.

Linalolo e beta-pinene

Tra le sostanze che costituiscono gli oli essenziali ce ne sono alcune particolarmente utili a ridurre i sentimenti di tristezza e di ansia:

  • il linalolo, presente in grande quantità nella lavanda e nella salvia sclarea;
  • il beta-pinene, contenuto nel limone, nel lime e nell’abete bianco.

Leggendo i risultati di una ricerca del 2015, condotta da alcuni scienziati di Città del Messico, ho scoperto che queste essenze influenzano direttamente i neurotrasmettitori (serotonina e dopamina) e il sistema adrenalinico. Ciò supporta l’equilibrio chimico del cervello all’interno di questi recettori e riduce automaticamente i sentimenti negativi.

Non lo trovi straordinario?

Perché non bisogna aver paura di riconoscere il bisogno di aiuto e sebbene l’abbraccio di un amico o di una persona cara rimane sempre il rimedio migliore, potrebbe non essere l’unica soluzione per star bene del tutto.

Ed essere felici è un diritto che riguarda ciascuno di noi ma è anche una scelta legata all’atteggiamento giusto col quale affrontiamo le difficoltà.

Se ci sforziamo di accogliere totalmente le sensazioni che il nostro corpo può avvertire e non solo quelle che fanno male, il primo passo verso il benessere è già compiuto. Gli oli essenziali sostengono questo atteggiamento, allontanando la nostra mente dai cattivi pensieri e offrendo al corpo un senso di serenità produttivo per voltare pagina e andare avanti positivamente.

Ridi più spesso che puoi e usa gli oli giusti per te

Inizia la tua giornata con un sorriso e addormentati con un sorriso. È un esercizio che poi diventa spontaneo e che ha effetti verificabili, fidati di me!

Diffondi nella stanza l’olio essenziale più adatto alle tue esigenze e goditi i benefici per la tua salute emotiva.

Gli oli dōTERRA sono ricchi di proprietà rivitalizzanti e loro miscele hanno una composizione ideale per promuovere sane risposte emozionali.

Ottieni il prodotto migliore per te scegliendo tra gli oli agli agrumi, alla menta, alle spezie. Ci sono anche altre soluzioni dōTERRA progettate a supporto dell’umore e di una esperienza riequilibrante delle tue emozioni.

Clicca qui per conoscere i benefici di tutti i prodotti.